“Con te” – Sergio Sylvestre e lo smarrimento nella solitudine

sergio con te

Porta la firma di Giorgia il brano presentato a Sanremo di Sergio Sylvestre, il gigante buono che ha conquistato la vittoria del talent Amici di Maria De Filippi solo 8 mesi fa. “Con te” affronta la fine di una relazione amorosa, partendo da un incipit che alla prima lettura ci porta subito a canticchiare la famosissima “Amore bello” di Baglioni.

Così vai via, non lo so se è colpa mia, non c’è poesia
C’è uno spazio vuoto dentro, è casa mia
Solitudine, una malattia che è mia, mia, mia
Con te ho nascosto le mie lacrime
Con te perché adesso ci sta un altro con te
In questo disastro che chiamo il mio mondo
Mentre affondo io penso a te
Che sei per me leggerezza e pagine di noi
Che strappai con le mani, con le mani

Una storia finita, un vuoto da colmare, un dolore da tacere, uno sguardo da volgere altrove perché lei ormai ha voltato definitivamente pagina e vive serenamente la sua nuova relazione, ignorando lo strazio in cui sprofonda ogni suo pensiero.

Ma non importa quello che sento
Resta per me, dentro me
E da questo disastro a pezzi ritorno
E tu non lo sai
Con te ho nascosto le mie lacrime
Con te il mio mondo, il mio mondo
Con te ho nascosto quasi tutto di me
Così vai via, ma eri mia, mia, mia

Lascia un commento