“Portami via” – Fabrizio Moro e la preghiera alla figlia Anita

fabrizio moro portami via

Una dedica che assomiglia a una preghiera, una richiesta profonda e struggente di aiuto, questa la cornice del brano composto da Fabrizio Moro per la sua quarta partecipazione al Festival di Sanremo. Parole intense, flusso di coscienza che attraversa gli anni e l’anima alla ricerca di nuove certezze e di un porto dove ancorare ogni paura, debolezza, errore, rimorso, arrendevolezza a una vita che spesso ingabbia e rende incerti.

Tu portami via dalle ostilità dei giorni che verranno
Dai riflessi del passato perché torneranno
Dai sospiri lunghi per tradire il panico che provoca l’ipocondria

Tu portami via dalla convinzione di non essere abbastanza forte
Quando cado contro un mostro più grande di me
Consapevole che a volte basta prendere la vita cosi com’è
Cosi com’è.. Imprevedibile

Portami via dai momenti, da questi anni invadenti
Da ogni angolo di tempo dove io non trovo più energia
Amore mio portami via, tu portami via
Quando torna la paura e non so più reagire
Dai rimorsi degli errori che continuo a fare
Mentre lotto a denti stretti nascondendo l’amarezza dentro a una bugia

Una supplica che forse Anita potrà capire e apprezzare solo tra qualche anno, ma che nonostante la sua tenera età è riuscita a donare nuovo equilibrio alla vita di Fabrizio Moro, che dedica a lei ogni possibile fuga dalle ansie legate al futuro.

Tu portami via se c’è un muro troppo alto per vedere il mio domani
E mi trovi lì ai suoi piedi con la testa fra le mani
Se fra tante vie d’uscita mi domando quella giusta chissà dov’è
Chissà dov’è.. È imprevedibile
Portami via dai momenti, da tutto il vuoto che senti
Dove niente potrà farmi più del male ovunque sia
Amore mio portami via.. Tu.. Tu sai comprendere
Questo silenzio che determina il confine fra i miei dubbi e la realtà
Da qui all’eternità tu non ti arrendere
Portami via dai momenti, da questi anni violenti
Da ogni angolo di tempo dove io non trovo più energia
Amore mio portami via

 

Lascia un commento