Lo Stato Sociale: “Abbiamo scritto un libro”

lo stato sociale

Ciao. È un pomeriggio uggioso di fine febbraio e Lo Stato Sociale ha appena annunciato la pubblicazione di un libro per Rizzoli. Non si sa ancora la data in cui sarà dato alle stampe, ma finalmente i tanti post-it contrassegnati dalla didascalia “questa canzone ancora non esiste”, potrebbero confluire in un prodotto editoriale. Gli autori sono solo due, ma gli altri membri della band sono unanimi nel ritenerlo ‘figo’. Non c’è nemmeno un titolo, ma all’interno ci sarà una storia che farà da contenitore ad altre storie, di amore, di bar, di piazze (non solo quella di Bologna), di centri di potere, di gite sui colli a sentirsi il tempo addosso, di risate, di lacrime, di vita.

ciao.
abbiamo scritto un libro.
esce tra qualche mese. circa.
300 pagine. circa.
ciao.

Cose da sapere sul libro:

– è una storia
– non è in versi
– non è un’autobiografia (e ci mancherebbe …)
– parla di bologna, ma anche del mondo, ma anche della svizzera
– parla di bar, ma anche di piazze, ma anche di centri di potere
– c’è una storia d’amore. forse due, forse tre. dipende da cosa si intende per amore
– l’hanno scritto due di noi e gli altri hanno detto che è figo
– non l’ha scritto lodo, quindi avrà le maiuscole
– ci sono un po’ di parolacce
– parla di trentenni, ma anche di sbarbi e di cariatidi
– farà anche ridere. se poi piangi si vede che sei molto sensibile
– parla di noi ma nessuno di noi è nel libro a parte luca, il nostro barista da sempre
– parla di droghe, ma anche di gite sui colli a sentirsi il tempo addosso
– esce prima dell’estate, per rizzoli
– il titolo non abbiamo finito di deciderlo
– alla fine perdono tutti
– alla fine muoiono tutti
– alla fine va tutto bene
– alcune delle precedenti affermazioni potrebbero essere cazzate

“volevamo farlo da un po’, l’abbiamo fatto.
potevamo evitare? potevamo. ormai i libri li scrivono cani e porci? vero. e per molti avremmo anche potuto evitare di suonare, fare dischi, parlare di politica, respirare, se è per questo. e ci sta.
però io credo che chi vuole tenerci in un recinto non abbia colto il nostro spirito.
avere un’idea e cercare, semplicemente, di realizzarla. mettendoci passione e rischiando di sbagliare. in libertà.
che poi è l’unica cosa che conta.

speriamo vi piaccia.”

L’AGGIORNAMENTO.

Ciao. È un pomeriggio afoso di giugno e il libro de Lo Stato Sociale finalmente esiste. S’intitola “Il movimento è fermo. Un romanzo d’amore e libertà, ma non troppo”. Avevamo già anticipato qualche indizio sulla storia contenuta al suo interno, ma dal 3 giugno i contorni della trama si sono fatti più nitidi. Zeno e Genio sono amici da sempre. Il primo è disoccupato e scrive reportage online, l’altro scarrozza turisti con un pulmino Volkswagen soprannominato “la Caffettiera”. Alla soglia dei trenta, il tempo per loro pare essersi fermato, in una Bologna che in fondo è sempre la stessa, tra concerti in giro e litri di sangiovese al bar di Luca. Un colpo di fulmine rianima il cuore di Zeno e quello del collettivo studentesco ormai morto. In questo clima di rinascita, il collettivo muoverà alla volta della Svizzera per unirsi un movimento di protesta contro la progettazione di un potente ed infallibile sistema di controllo della Rete che potrebbe diventare la più terribile arma del XXI secolo.. “Come si fa a restare fermi, quando la libertà di tutti viene messa a repentaglio?” Da questo interrogativo parte un viaggio rivoluzionario fatto di sentimenti, nuovi incontri, tradimenti, fughe, sogni in continua evoluzione.. e una sola ed unica certezza: “Lottare significa cambiare ogni giorno. Per far succedere qualcosa, per tener viva l’energia, che è l’unica cosa che ci resta quando tutto è fermo.”

pp

Presentazioni del libro:

2/6 Bologna, Biografilm Festival ore 19
6/6 Bari, Feltrinelli (via Melo) ore 18.30
7/6 Roma, Feltrinelli (via Appia) ore 18.30
8/6 Torino, Circolo dei Lettori ore 21
11/6 Carpi, Festa del Racconto ore 22.30
13/6 Verona, Feltrinelli (via Quattro Spade) ore 18
14/6 Firenze, Feltrinelli RED (piazza Repubblica) ore 18.30
22/6 Catanzaro, Villa Margherita (via Jannone) ore 19
23/6 Macerata, Musicultura ore 19
24/6 Padova, Sherwood Festival <3 ore 20.30
25/6 Como, Wow Festival ore 19
26/6 Viterbo, Caffeina Festival ore 22.30
28/6 Genova, Feltrinelli (via Ceccardi) ore 18
29/6 Milano, Sormani (Corso Porta Vittoria) ore 19

Lascia un commento