Il bello di essere single: la solitudine post-moderna mostrata in una gallery

single

Quasi tutti sono portati a pensare che chi è single sia necessariamente una persona triste e abbandonata a se stessa. Ma ignorano che c’è una sottile ma sostanziale differenza tra lo stare da soli e l’essere soli.

Ad alcuni può sembrare assurdo, ma è possibile trascorrere una vita serena anche senza che la nostra felicità dipenda necessariamente da un partner. C’è chi riesce a vivere dignitosamente e con serenità la propria solitudine, riempiendo gli spazi vuoti con la spensieratezza di poter essere sempre se stessi senza filtri o forzature e la libertà di dedicare tutto il tempo che si desidera ai propri interessi, senza dover rendere conto delle proprie abitudini più bizzare.

Idalia Candelas, un’illustratrice messicana, ha deciso di mettere su carta questa sorta di “solitudine postmoderna”, mostrando delle donne nei loro momenti di “isolamento”. La raccolta di disegni fa parte di un libro dal titolo “Alone”, un ritratto dell’indipendenza e della forza che si acquista nel convivere unicamente con se stesse.

 

Lascia un commento