Elodie – “Tutta colpa mia”, elaborazione di una fine

elodie tutta colpa mia

Per la sua prima partecipazione al Festival Elodie sceglie una canzone d’amore, scritta con la collaborazione della sua produttrice Emma, che fin dal talent Amici ha sempre creduto nelle sue potenzialità. Ed è proprio durante la kermesse di Maria De Filippi che Elodie ha avuto modo di dimostrare il suo grande talento da interprete, che ha confermato con la straordinaria presenza scenica che ha contraddistinto la sua prima esibizione sul palco dell’Ariston.

Una performance che ha reso meno banale il tema del brano, che parla di una storia d’amore giunta al suo capolinea.

Se fosse tutta colpa mia
Non me lo perdonerei
Quante volte hai detto
Il tempo non cancella
Nella mia stanza l’odore di noi
Che non passa mai
Che lentamente scivola come pioggia su di me
E mi bagna la faccia, lascia un solco perfetto

Non ci sono colpe reali da espiare, ma solo odori, ricordi, pezzi di un passato in due che continuano ad occupare ogni spazio della mente, mentre le lacrime bagnano il viso.

Ti sorrido distrutta
Sono pazza lo ammetto
Amore amore amore andiamo via
Chiudo gli occhi non m’importa ma tu portami via
Amore amore amore amore mio
Ogni giorno mi sveglio e tu sei già andato via
[ancora

Un sorriso lacerato dall’assenza, dalla voglia di rivivere il sogno della vita in due, magari altrove, in un continuo cercarsi privo della certezza del domani.

Si forse è solo colpa mia
Così non ci pensi più
Sono molto brava sai a rovinare tutto
Tu sei perfetto non sbagli mai
In tutto ciò che fai
Sei abile a nasconderti
Ma non sai rinunciare a me
Come solo due sguardi
Sanno tenersi la mano
Basta un attimo solo per scappare lontano

Sono qui tra le cose da fare
Io cerco la calma vivendo la normalità
Nei messaggi nascondo il bene che sento
Riempie i polmoni e so già
Noi due siamo diversi
Ma come due pazzi
Ci urliamo contro
E poi passeremo la notte dicendo

Amore amore amore andiamo via
Chiudo gli occhi non m’importa ma tu portami via
Amore amore amore amore mio
Ma ogni giorno mi sveglio e tu sei già andato via
Amore amore amore è una follia
Apro gli occhi non m’importa
Ma tu vattene via
Amore amore amore amore mio
Ora spengo la luce e ti lascio
Questa notte ancora

Un esasperato rincorrersi nonostante le diversità, nonostante la consapevolezza che non ci sia un futuro oltre le notti passate a credere che i loro sguardi possono ancora tenersi la mano e andare via, lontano, insieme. Ma il domani è una notte che finisce, lasciando tutto dietro di sé, anche il miraggio irrazionale di un amore che possa sopravvivere della sua follia.

Lascia un commento