moravia

Stabilizzare la disperazione – “1934” di Alberto Moravia

“È possibile vivere nella disperazione e non desiderare la morte?” – parte da questo interrogativo del protagonista Lucio 1934, romanzo scritto da Moravia nel 1982 e ambientato nell’anno in cui Hitler uccide tutti gli oppositori del regime durante la Notte dei lunghi coltelli. Lucio, intellettuale 27enne e antifascista, si reca a Capri per tentare di “stabilizzare […]

Read More
cioran

Cioran e l’Equilibrio del mondo – “Nessuno può evitare la condanna alla felicità o all’infelicità”

L’apparente simmetria delle gioie e dei dolori non deriva affatto dalla loro equa distribuzione: è dovuta all’ingiustizia che colpisce certi individui e li costringe così a compensare con il loro abbattimento l’incuranza degli altri. Subire le conseguenze dei propri atti o esserne preservati, questa è la sorte degli uomini. Tale discriminazione si attua senza alcun […]

Read More

Alda Merini: “Sono nata il 21 a primavera”

Un’esistenza tormentata, iniziata il 21 a primavera del 1931. Ricorre oggi l’anniversario della nascita di Alda Merini, in coincidenza con la giornata mondiale della poesia e l’inizio della primavera. Sono nata il ventuno a primavera ma non sapevo che nascere folle, aprire le zolle potesse scatenar tempesta. Così Proserpina lieve vede piovere sulle erbe, sui grossi frumenti gentili […]

Read More
umberto eco

Umberto Eco – 40 regole per parlare e scrivere bene l’italiano

“Ho trovato in internet una serie di istruzioni su come scrivere bene. Le faccio mie, con qualche variazione, perché penso che possano essere utili a molti, specie a coloro che frequentano le scuole di scrittura” – così, dopo la lettura di un vademecum in inglese famoso tra i writers americani, Umberto Eco stilò una lista di […]

Read More
eco

Morto Umberto Eco, “chi legge avrà vissuto 5000 anni”

“Chi non legge a 70 anni avrà vissuto una sola vita: la propria. Chi legge avrà vissuto 5000 anni: c’era quando Caino uccise Abele, quando Renzo sposò Lucia, quando Leopardi ammirava l’infinito. Perché la lettura è un’immortalità all’indietro” – ci lascia con quest’insegnamento destinato all’eternità uno dei più grandi uomini di cultura contemporanei. Umberto Eco si […]

Read More
capodanno

Antonio Gramsci: “Odio il capodanno”

Ogni mattino, quando mi risveglio ancora sotto la cappa del cielo, sento che per me è capodanno. Perciò odio questi capodanni a scadenza fissa che fanno della vita e dello spirito umano un’azienda commerciale col suo bravo consuntivo, e il suo bilancio e il preventivo per la nuova gestione. Essi fanno perdere il senso della continuità […]

Read More
donne

Sono le donne difficili quelle che

Sono le donne difficili quelle che hanno più amore da dare, ma non lo danno a chiunque. Quelle che parlano quando hanno qualcosa da dire. Quelle che hanno imparato a proteggersi e a proteggere. Quelle che non si accontentano più. Sono le donne difficili, quelle che sanno distinguere i sorrisi della gente, quelli buoni da […]

Read More
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: